Sesso occasionale: conviene? – Il circolo vizioso della solitudine – Psicologia

Fare sesso occasionale fa star bene! Falsa credenza o dura realtà? Pare che avere rapporti occasionali porti a un vissuto di frustrazione, colpa e ansia verso il sesso che funzionerebbe da tappa buchi emotivo.

Articolo pubblicato su stateofmind

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO SU Read

I comportamenti sbagliati che ci avvelenano l’esistenza – Recensione

Il libro “I comportamenti sbagliati che ci avvelenano l’esistenza. Come riconoscerli e liberarsene”, scritto da Carolyn Stone ed edito da Armando editore nella sezione scaffale aperto, potrebbe essere la base da cui partire per riuscire a riconoscere il malessere e capire da cosa potrebbe essere determinato.

Read

Sono un istrione: Uno, nessuno, centomila!

L’Istrione non sa bene chi è, anzi non lo sa affatto e i confini sono labili, e quindi è condizionabile. Per questo gli è facile identificarsi e proiettarsi con il personaggio ideale voluto dal genitore. Un personaggio che deve primeggiare, essere ammirato, essere al centro.

 

 

Articolo pubblicato su Read

La paura dell’ abbandono – Psicologia e vita affettiva

La paura dell’ abbandono è uno dei timori che spesso affligge gran parte dei nostri pazienti. Rappresenta una delle paure più grandi di cui soffrono molte persone e che crea diversi disagi nel momento in cui condiziona la vita affettiva e relazionale della persona.

Articolo pubblicato su stateofmind

Read

Dimmi che personalità hai e… ti dirò se ingrasserai?

Qual è la tua personalità? Sei disciplinato e ordinato, o sei più aggressivo e impulsivo? Una recente ricerca del National Institute of Health suggerisce che questi tratti della personalità potrebbero essere predittivi delle nostre variazioni di peso…

Articolo pubblicato su stateofmind

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO SU Read

Il sessismo dell’ Ape Regina. Donne che perpetuano gli stereotipi di genere.

Col termine Ape regina la psicologia del lavoro indica una donna che occupa una posizione di potere, si riconosce una serie di attributi mascolini e deroga compiti di bassa lega alle sue subalterne, relazionandosi solo con colleghi dell’altro sesso, che stima e approva.

Articolo pubblicato su stateofmind

Read